8.JPG21.JPG29.jpg14.JPG5.JPG3.JPG9.JPG26.jpg22.jpg19.JPG10.JPG30.jpg12.JPG15.JPG28.jpg23.jpg27.jpg25.jpg20.JPG31.jpg1.JPG13.JPG32.jpg6.JPG24.jpg7.JPG16.JPG17.JPG2.JPG4.JPG18.JPG11.JPG

Emmaus Febbraio 2017



Circolare pastorale della rettoria San Grato in Malanghero. Febbraio 2017. Anno XVI n° 2.

 

PER TE, CON TE E IN TE…

 

“Gesù donami di amarti! Donati a me e donami a Te, identificami a Te, fammi uno con Te: che io non viva che in Te e per Te. Dammi di usare per Te tutto quello che ho ricevuto da Te senza tenere nulla per me. Dammi di morire a tutto per Te. Che attiri a Te molte anime”.

Preghiera composta con delle frasi tratte dai testi del beato Lataste

 

Il 5 febbraio la nostra comunità con le suore Domenicane di Betania festeggerà il beato padre Lataste.

In Francia si sta pensando di riprendere lo studio della figura del beato padre Lataste in vista della possibile canonizzazione. A questo proposito, visto il tanto bene che la sua figura ha fatto alla nostra comunità e a tanti di noi, chi lo desidera può scrivere un pensiero personale che verrà spedito alla Priora generale delle nostre suore Domenicane di Betania.

 

DOMENICA INSIEME

 

Per la nostra formazione cristiana ci viene proposta mensilmente l’iniziativa “Domenica insieme…”.

A volte viene un predicatore esterno, sempre dopo messa ci viene data la possibilità di fermarci per una mezz’ora di adorazione eucaristica aiutata da un foglio di traccia. Durante l’adorazione sarà possibile accostarsi al sacramento della confessione.

Tutto ci aiuti a santificare la festa (il comandamento non dice semplicemente di andare a messa alla domenica…!) e a cercare il Signore.

 

LECTIO DIVINA

 

Venerdì 17 febbraio alle ore 20, 30 ci viene proposto l’incontro di preghiera di Lectio Divina guidato dalla teologa Laura Verrani che ormai ben conosciamo (è necessario portarsi Bibbia, quaderno e penna). Il tema dell’anno è “San Paolo e il corpus paolino”.

 

QUARESIMA

 

Il 1 marzo, con l’austero segno delle ceneri, inizierà il camino quaresimale. Comunitariamente raccoglieremo cibo e detersivi per i poveri, individualmente potremmo prenderci l’impegno di partecipare almeno una volta alla settimana alla messa feriale? Poterebbe essere il modo per uscire dalla mentalità del “precetto” di cui si parlava una volta… Il cammino quaresimale sia per tutti l’occasione per una nuova ripartenza in Dio.

 

RITIRI SPIRITUALI

 

Durante l’anno pastorale vengono proposti alla comunità alcune possibilità di ritiro spirituale, nella casa di spiritualità “Villa Lascaris” di Pianezza (con la San Vincenzo diocesana) e qui a Malanghero. Il prossimo ci viene proposto sabato 4 marzo; informazioni ed iscrizioni presso don Dario Bernardo M.

 

NON DIMENTICHIAMO

 

Non dimentichiamo mai chi ci ha fatto e ci fa del bene!

All’inizio dell’anno si ricorda ai Lettori che ogni mese viene celebrata una messa festiva per tutti i benefattori vivi e defunti della nostra comunità.

Ogni anno viene poi celebrata una messa feriale per ciascun prete e suora (dell’asilo) che ha prestato servizio pastorale nella nostra comunità.

 

VIVO IN DIO

 

Il 19 gennaio è morto Mario Bottini, il papà di Alberta; lo ricorderemo in tre messe festive come siamo soliti fare con i “nostri” morti.

 

I NOSTRI RECORD

 

Grazie alla “Saletta del libro” abbiamo venduto per 2.503 euro di libri, di cui quindici sulla storia di Malanghero. Abbiamo ricavato ben 435 euro che abbiamo devoluto al pagamento della cappella del Crocifisso.

Un grazie particolare al nostro Luigino che tra le tante cose di cui si occupa in comunità porta avanti pure questa preziosa iniziativa.

La nostra conferenza di San Vincenzo ha aiutato uno studente di una famiglia povera ad acquistare i libri necessari per la scuola per 27 euro.

Per la raccolta dei libri per i poveri ci sono arrivati 339 libri. Alcuni sono stati dati a persone povere, altri sono stati portati (tramite la nostra suor Maria Silvia) in carcere e i restanti in ospedali (i testi per bambini al Regina Margherita e gli altri a Cirié).

Visto il successo dell’’iniziativa si è pensato di continuare la raccolta per gli stessi destinatari.  GRAZIE a tutti di tutto…!

 

CHIESETTA DI SANTA LUCIA

 

Si rende conto di un anno di amministrazione.

Entrate: fondo cassa precedente gestione: 622 euro; raccolti nelle case: 878; messa del giorno della festa: 588; messa del 13: 96; percentuale sui libri della storia di Malanghero: 51; offerte varie: 19; candelieri: 23; totale: 2.277 euro.

Spese: gas: 63 euro; stampa “sonetti” per la festa: 44; manutenzione ordinaria (ritocchi vari): 200; totale: 307 euro.

Totale in cassa: 1.970 euro.

Grazie a tutti, in particolare a chi ha curato la festa e a chi si occupa della manutenzione ordinaria della chiesetta.

 

AGENDA COMUNITARIA

 

Domenica 29: ore 10, 30 messa, a seguire “Comunità San Benedetto” (capitolo), ore 18 messa, a seguire “Fraternità fratel Charles de Foucauld”;

lunedì 30: ore 18 messa;

martedì 31: ore 18 messa;

febbraio

mercoledì 1 e giovedì 2 nessun appuntamento comunitario;

venerdì 3: ore 18 messa;

sabato 4

domenica 5, festa comunitaria del beato padre Lataste: ore 10 incontro dei cantori per le prove, ore 10, 30 messa, a seguire incontro di catechismo per i piccoli, ore 18 messa, raccolta per il riscaldamento, “Domenica insieme…”;

lunedì 6: ore 18 messa;

martedì 7: ore 18 messa;

mercoledì 8: ore 20, 30 messa, ore 21 incontro del gruppo “Giona profeta”;

giovedì 9: ore 18 messa;

venerdì 10: ore 20, 30 messa, ore 21 conferenza di San Vincenzo “Beato padre Lataste”;

sabato 11

domenica 12: ore 10, 30 messa, ore 18 celebrazione, dopo le messe rosario comunitario;

lunedì 13: ore 18 messa;

martedì 14: ore 20, 30 messa, a seguire incontro del gruppo missionario-caritativo;

mercoledì 15: ore 18 messa;

giovedì 16: ore 18 messa;

venerdì 17: ore 20, 30 incontro di preghiera di Lectio Divina;

sabato 18: ore 15, 30 gruppo “Evangelizzazione del profondo”;

domenica 19: ore 10, 30 e ore 18 messa;

lunedì 20: ore 16, 30 messa all’RSA, ore 20, 30 messa;

martedì 21: ore 20, 30 messa, ore 21 consiglio pastorale della Rettoria;

mercoledì 22: ore 18 messa;

giovedì 23: ore 18 messa;

venerdì 24: ore 20, 30 messa, a seguire adorazione eucaristica fino alle ore 22, aperta a tutti, ma sono invitati in modo particolare i genitori dei bimbi del catechismo, la commissione cammino di fede e il gruppo “Evangelizzazione del profondo”;

sabato 25

domenica 26: ore 10, 30 e ore 18 messa;

lunedì 27 e martedì 28 nessun impegno comunitario;

marzo

mercoledì 1: ore 20, 30 messa con l'imposizione delle ceneri, a seguire adorazione eucaristica breve;

giovedì 2: ore 18 messa;

venerdì 3: ore 20, 30 messa, a seguire conferenza di San Vincenzo “Beato padre Lataste”;

sabato 4: possibilità di ritiro (vedi finestra);

domenica 5: ore 10 incontro dei cantori per le prove, ore 10, 30 e ore 18 messa, dopo la messa del mattino incontro di catechesi per i piccoli, raccolta per il riscaldamento;

 

L’ufficio della rettoria è aperto dopo ogni messa feriale o in qualsiasi altro momento previo appuntamento telefonico (011.924.79.04, per concordare funerali 3477882132).

 

CONTI

 

Amministrazione dal 1° ottobre al 31 dicembre 2016.

- Entrate: questua festiva: 412 euro; per messe: 85; nel cestino dei libri: 121; Per grazia ricevuta”: 20; questue delle messe feriali: 49; candelieri: 18; ricavato della cena di san Firmino: 19; dalle Missionarie dell’Amore Infinito “Per le necessità della Comunità”: 100; “In ricordo della mamma di Adele”: 40; offerta per i fiori: 31; pagamento di materiale sul Curato d’Ars richiesto da varie comunità e persone: 414; offerta per i fiori: 34, per il giornale Jesus: 50; “In ricordo di mamma Elda e papà Michele Giovanni”: 50; “Offerta per la sistemazione del cancello”: 20; varie offerte anonime: 115; “Per le necessità della comunità” dalle Missionarie dell’Amore infinito: 50; “In suffragio dei defunti Giuseppe Calza e Bernardo Fassero”: 30; “Offerta in ricordo di Nella Tos Vietti nel sesto anniversario della sua morte”: 150; offerta per i fiori: 31; totale 1.839 euro.

- Uscite: spese di sacrestia (ostie, candele, ecc.): 61 euro; manutenzione ordinaria della casa canonica: 587; per l’Emmaus: 44; per altre fotocopie: 43; remunerazione predicatori, confessori e preti forestieri: 170; per il rinfresco della festa di san Firmino: 68; per l’Emmaus stampato: 235; per la pulizia della chiesa: 49; bollette varie: 551; per i fiori della chiesa: 90; per una modifica alla base della statua dell’Immacolata: 20; chiavi e sostituzione di un faretto: 28; totale: 1.946 euro.

- Totale entrate: euro 1.839; totale uscite: 1.946; disavanzo quindi di 107 euro che vengono prelevati dal conto postale della rettoria di San Grato di Malanghero.

- Per i monasteri poveri: questue delle messe feriali che precedono l’adorazione: 76; buste: 95; totale: 171 euro.

- Per il riscaldamento della chiesa e dei vari locali spesi: 166 euro; raccolti 612 euro (con le buste: 30 euro; con le questue mensili delle messe: 314; offerte varie: 65; più un “tesoretto” accumulato precedentemente di 203); avanzano quindi 446 euro che vanno in un nuovo “tesoretto” per il futuro.

- Per la chiesetta della Madonna del salice: dal candeliere della Madonna: 19 euro.

- Per i lavori in casa canonica: affitto di don Dario B. M. da ottobre a dicembre: 300 euro; un’offerta: 300; totale: 600 euro.

- Grazie all’iniziativa dell’impegno mensile, si sono raccolti ben 370 euro che sono stati accantonati per i piccoli cantieri di manutenzione ordinaria (ad esempio abbiamo restaurato il cancello di via Santa Lucia) e per le emergenze.

- Sul conto corrente postale ci sono arrivate varie offerte per un totale di 40 euro.

- Raccolti nella messa feriale della Conferenza della San Vincenzo e destinati ai poveri da essa accompagnati: 250 euro.

- Per il mantenimento del conventino delle suore: quando si celebra la messa feriale nella cappella del conventino la questua va alle Suore.

- Per l’altare del Crocifisso (spesi 6.851 euro):; lotteria di san Firmino: 170 euro; raccolta del giorno di san Firmino: 66; offerta: 10; ricavato della saletta del libro: 435; offertona in occasione del Natale: 1.000; totale: 1.566 euro.

 

Si ricorda ai Lettori che il 10 % di tutto ciò che si raccoglie in chiesa viene destinato ai poveri (a Malanghero, in Italia, nelle missioni, ecc.).

 

GRAZIE di cuore a tutti i Malangheresi e a coloro che frequentano la nostra sempre più bella chiesetta per la loro corresponsabilità e generosità.

Vostro don Dario Bernardo M. oblato benedettino