31.jpg7.JPG6.JPG23.jpg19.JPG24.jpg18.JPG29.jpg12.JPG10.JPG26.jpg30.jpg28.jpg21.JPG11.JPG4.JPG17.JPG15.JPG22.jpg32.jpg20.JPG13.JPG9.JPG25.jpg5.JPG3.JPG2.JPG8.JPG27.jpg14.JPG1.JPG16.JPG

Emmaus Aprile Maggio 2022

 

 

Circolare pastorale della rettoria San Grato in Malanghero. Aprile-maggio 2022. Anno XXII n° 5

sito internet della comunità: sangratomalanghero.it

 

E’  RISORTO,  RISORGEREMO!

 

“A Pasqua non ci è permessa nessuna fatica ascetica, ma piuttosto di mostrare l’immagine della quiete che speriamo di godere nei cieli. Non ci inginocchiamo nella preghiera né ci affliggiamo col digiuno: a chi fu concessa la grazia di risorgere in Dio non conviene cadere di nuovo a terra, né a chi è stato liberato dalle passioni, sottoporsi a tali austerità, come chi è ancora schiavo dei piaceri. Siamo traboccanti di gioia e concediamo riposo al corpo, come se già fossimo con lo Sposo: per questo non si parli di digiuno”.

Eusebio di Cesarea vescovo

 

QUARESIMA

 

Sta terminando la quaresima, tempo liturgico “forte”, cioè assai importante.

Come segno di condivisione raccogliamo, come di consueto, cibo (a lunga conservazione), detersivi, saponi e libri che la nostra conferenza di San Vincenzo distribuisce alle persone in difficoltà da essa accompagnate.

 

TRIDUO  DI  PASQUA

 

Come gli anni passati, per chi lo desidera, sarà possibile trascorrere il solenne triduo pasquale in un clima di preghiera e di meditazione in casa canonica.

Per informazioni ed iscrizioni prendere contatto con don Dario Bernardo M.

 

CAMBIANO  LE  REGOLE

 

Come sappiamo sono cambiate le regole circa l’epidemia:

- rimane in chiesa l’uso della mascherina per coprire bocca e naso;

- la sanificazione delle mani con il liquido disinfettante messo a disposizione in chiesa;

- non si viene in chiesa se si ha una temperatura maggiore a 37 gradi;

- non c’è più il distanziamento sociale (i posti non son più contingentati), ma cerchiamo di usare prudenza e buon senso per non mettere in pericolo noi stessi e gli altri;

- il libretto dei canti è ancora utilizzabile sul telefonino (vedi il sito della comunità o il codice QR affisso sul portone della chiesa).

 

ESERCIZI  SPIRITUALI

 

Si sta organizzando un turno estivo (a luglio o ad agosto) di esercizi spirituali. Chi fosse interessato a partecipare si faccia vivo presso don Dario Bernardo M. per valutare i tempi e le modalità di realizzazione dell’iniziativa.

 

CONTI

 

Gestione ordinaria dal 1° gennaio al 31 marzo 2022.

 

Riceviamo altri 1.000 euro per il restauro della facciata della chiesa, speriamo di spenderli presto…!

 

- Entrate: questua festiva: 332; per messe: 74; nel cestino dei libri: 62; questue della messa feriale: 71; candelieri: 39; offerta al candeliere dell’altare della Madonna: 50; offerte del coro Emmaus: 100; offerta in occasione di un anniversario di matrimonio: 200; “Grazie per tutto”: 50; offerta dell’istituto secolare delle “Missionarie dell’Amore Infinito”: 100; offerta per i fiori: 26; “Per grazia ricevuta”: 20; “Offerta per i libri dati in direzione spirituale”: 20; in suffragio di Giovanna Polon: 300; offerte per l’Emmaus: 29; “Grazie per le varie pubblicazioni proposte”: 50; offerta dell’istituto secolare “Missionarie dell’Amore Infinito”: 150; venduta una copia della storia di Malanghero: 10; varie offerte in buste anonime: 170; offerta dell’istituto secolare delle “Missionarie dell’Amore Infinito”: 100; per i fiori: 25; totale 1.978 euro.

- Uscite: spese di sacrestia (ostie, candele, ecc.): 78 euro; manutenzione e pulizia ordinaria del complesso religioso: 554; per l’Emmaus: 68; per altre fotocopie: 22; remunerazione predicatori, confessori e preti forestieri: 150; per l’Emmaus trimestrale: 150; targa citofono: 30; per la pulizia della chiesa: 80; bollette varie: 697; per i fiori: 9; per lampadine: 8; allestimento quaresimale: 10; segreteria: 12; assicurazioni: 255; totale: 2.123 euro.

- Totale entrate: euro 1.978; totale uscite: 2.123; disavanzo quindi di 145 euro che viene prelevato dal conto postale della rettoria di San Grato di Malanghero (ove attualmente ci sono 5.995 euro).

- Per i monasteri poveri: questue delle messe feriali che precedono l’adorazione: 72 euro; buste: 117; totale: 189 euro.

- Per il riscaldamento (20% per i precedenti) della chiesa e dei vari locali si sono spesi: 1.052 euro; raccolti 1.044 euro (con le buste: 40; offerte: 58; con le questue mensili delle messe: 377; “tesoretto” accumulato precedentemente di 569 euro); disavanzo quindi di 8 euro.

- Per la chiesetta della Madonna del salice: dal candeliere dell’altare della Madonna: 23 euro.

- Grazie all’iniziativa dell’impegno mensile, si sono raccolti ben 460 euro che sono stati accantonati per i piccoli cantieri di manutenzione ordinaria e per le emergenze.

- Sul conto corrente postale ci sono arrivate varie offerte per un totale di 1.130 euro (di cui i 1.000 per i restauri di cui si è già detto sopra).

- Raccolti nella messa feriale della Conferenza della San Vincenzo e destinati ai poveri da essa accompagnati: 1.090 euro.

- Lotto “Spese varie” (progettazioni varie, architetto, elettricista, tasse) per un totale di 14.874 euro di spesa. Entrate: affitto di don Dario Bernardo M. (della casa canonica): 600 euro.

- Cantiere del cortiletto, “rattoppo” della facciata della chiesa, riparazione cornicione salone (spesi in totale 9.106 euro); lotteria di gennaio: 225 euro; lotteria di febbraio: 212 media; lotteria di marzo: 200; offerte varie: 10; totale raccolti: 647 euro.

- Per la nuova caldaia della chiesa: varie offerte per un totale di 172 euro.

 

Si ricorda ai Lettori che il 10 % di tutto ciò che si raccoglie in chiesa viene destinato ai poveri (a Malanghero, in Italia, nelle missioni, ecc.).

 

GRAZIE  di cuore a tutti i Malangheresi ed a coloro che frequentano la nostra bella chiesetta per la loro corresponsabilità e generosità.

 

Vostro don Dario Bernardo M.

oblato benedettino

 

NUOVA  CALDAIA

 

Come si è detto, si è ormai resa necessaria la sostituzione della caldaia della chiesa, l’attuale del 2009 infatti si rompe tutti i momenti e non è più sicura.

Un preventivo molto approssimativo si aggira sui 10.000 euro (se va bene). Piano piano pagheremo, come al solito, d’altro canto, meglio questo che una malattia…!

 

L’INCALCOLABILE

 

Certamente, dando come di consueto i bilanci trimestrali della comunità, devo trattare di numeri, ma non vorrei che l’intera visione della vita della nostra comunità si esaurisse in questi numeri! Le cose più belle della vita non sono infatti riducibili a calcoli!

La vita della nostra comunità e della sua bella chiesa infatti vive di fattori incalcolabili. L’attuale chiesa è, così come la vediamo dal 1838, ma la sua costruzione risale a più di ottocento anni fa. In questi secoli quanta gente è entrata qui a pregare, quanti hanno gioito un battesimo, quanti hanno festeggiato un matrimonio, quanti hanno accompagnato piangendo un funerale…

Quanti sono entrati per porre sull’altare di Dio le proprie sofferenze e le proprie ansie, ma pure le proprie gioie e speranze!

Quanta gente ancora oggi entra, magari per una preghiera frettolosa ed accende una candela per dire: “Non posso fermarmi come vorrei…”, quanta gente qui ha trovato il modo di vivere la carità, il servizio e l’accoglienza del fratello in difficoltà

Che la nostra comunità sia sempre segno di quel Dio che non sa contare oltre l’uno e si rivolge a ciascuno di noi dicendo: “Per me sei uno, unico, irripetibile, meraviglioso!”.

don Dario Bernardo M.

oblato benedettino

 

LECTIO  E  MESSA  FERIALE

 

Venerdì 6 maggio (alle ore 20, 30) ci sarà la Lectio Divina comunitaria mensile. Il tema per questi primi incontri è “Guerra e pace nella Bibbia” preghiamo sull’Apocalisse.

Fin quando dura la pandemia staremo in chiesa grande e le meditazioni verranno registrate e messe sul sito per dar modo a tutti di riascoltarle con calma.

 

Per chi è interessato alla messa feriale, Giusi gestisce un gruppo appartenendo al quale si viene avvisati se ci sono cambiamenti imprevisti di orario di altro. Se si vuole essere inseriti nel gruppo rivolgersi direttamente a lei.

 

IL  NUOVO  VESCOVO

 

Per il 7 maggio, in duomo a Torino, è prevista la consacrazione episcopale del nostro nuovo vescovo don Roberto Repole e l’inizio del suo ministero.

Preghiamo per lui e per il suo delicato servizio.

 

AGENDA  COMUNITARIA

 

Domenica 10: ore 10, 30 nel cortile inizio della messa delle palme con piccola processione, ore 18 messa, ciò che si raccoglie oggi è per i lavori di restauro della nostra chiesa;

lunedì 11: ore 18 messa;

martedì 12: ore 18 messa, a seguire conferenza di San Vincenzo “Beato padre Lataste”;

 

CALENDARIO  ED  ORARIO  DELLE  CELEBRAZIONI  PASQUALI

 

- mercoledì 13: ore 20, 30 messa, a seguire possibilità di confessioni;

- giovedì 14: ore 21 messa della cena del Signore, a seguire adorazione per tutta la notte, ore 23 compieta;

- venerdì 15: ore 9 lodi, ore 15 ora media, ore 21 celebrazione liturgica della croce, ore 22, 30 celebrazione della sepoltura del Signore;

- sabato 16: ore 9 lodi, ore 12 ora media, ore 18 vespro, ore 21, 30 inizio della veglia, in cortile alle ore 22, 30 inizio della solenne celebrazione di Pasqua;

- domenica 17: ore 10, 30 messa, (non viene celebrata la messa della sera);

 

lunedì 18: ore 10, 30 messa;

martedì 19: ore 20, 30 messa;

da mercoledì 20 a sabato 23 nessun appuntamento comunitario;

domenica 24: ore 10, 30 ed ore 18 messa, proposta “Domenica insieme...”; ore 17 fraternità “Fratel Charles de Foucauld”;

lunedì 25

martedì 26: ore 20, 30 messa;

mercoledì 27 e giovedì 28 nessun appuntamento comunitario;

venerdì 29: ore 18 messa;

sabato 30

 

domenica 1 maggio: ore 10, 30 ed ore 18 messa, ciò che si raccoglie oggi è per il restauro del nostro centro religioso;

lunedì 2: ore 18 messa, a seguire conferenza di San Vincenzo “Beato padre Lataste”;

martedì 3: ore 18 messa;

mercoledì 4: ore 18 messa;

giovedì 5: ore 20, 30 messa;

venerdì 6: ore 20, 30 incontro di preghiera di Lectio Divina;

sabato 7: ordinazione episcopale ed inizio del servizio pastorale del nuovo Vescovo, ore 21 celebrazione mariana alla Madonna del salice;

domenica 8: ore 10, 30 messa alla Madonna del salice con processione; ore 18 messa in San Grato.

 

L’ufficio della rettoria è aperto dopo ogni messa feriale o in qualsiasi altro momento previo appuntamento telefonico: 011.089.20.84 (per funerali: 347.788.21.32).